Karadarshop.com

Gewuerztraminer, Riesling, Pinot bianco, Pinot grigio, Sylvaner, Sauvignon, Chardonnay, Veltliner, Mueller Thurgau, Lugana, Collio, Vermentino, Verdicchio, Greco di Tufo, Grillo, Fiano di Avellino, Nosiola e tanti altri

Filtro Prodotti

    • Regione (18)
    • Tipologia (37)
    • Produttore (138)

  • Il vino bianco è un prodotto ottenuto dalla fermentazione alcolica del mosto di uva a bacca bianca o di uva a bacca nera con polpa incolore. Durante il processo di vinificazione viene sottoposto a dei trattamenti specifici per mantenere inalterata la colorazione gialla trasparente che lo contraddistingue. La varietà dei vini bianchi è dovuta a tre fattori: la grande diversità dei vitigni, delle modalità di vinificazione e della quantità di zucchero residuo presente nel vino.

    Il vino bianco è prodotto con uva proveniente prevalentemente da vitigni di colore verde o giallo che sono molto numerosi in tutte le zone in cui viene coltivata la vite. Alcuni vitigni sono molto conosciuti come lo Chardonnay, il Sauvignon o il Riesling. Altri invece sono meno famosi perché partecipano, assieme ad altri vitigni, all'elaborazione di vini come il Tokay, lo Sherry, il Sauternes che sono, appunto, il risultato di un assemblaggio di diversi vitigni. Il vinificatore può anche impiegare uve provenienti da vitigni a bacca colorata a condizione di evitare di colorare il mosto nel momento della separazione della polpa dal succo. È il caso dello champagne, per la produzione del quale si utilizzano anche uve provenienti dal vitigno Pinot nero.

    Tra i numerosi tipi di vino bianco, quello secco è il più comune: più o meno aromatico e acidulo, è prodotto tramite fermentazione totale del mosto, che consiste nella trasformazione di tutti gli zuccheri in alcol e anidride carbonica. Invece, per la produzione dei vini dolci il vinificatore applica la tecnica della mutizzazione che consiste nell'interruzione della fermentazione prima che tutti gli zuccheri dell'uva si trasformino in alcol. Esistono vari metodi per arricchire il mosto di zucchero: surmaturazione dell'uva ancora in pianta, appassimento o muffa nobile. Quest'ultimo è un'alterazione dell'uva causata dalla Botritys cinerea, che aumenta la disidratazione dell'uva e la concentrazione degli zuccheri nell'acino.

    Nei vini effervescenti (soprattutto i vini bianchi), l'effervescenza è dovuta alla presenza nel vino di anidride carbonica, prodotta nella fase di fermentazione, che sale in superficie sotto forma di bollicine al momento dell'apertura della bottiglia creando, inoltre, una delicata spuma.

    Reso famoso da scrittori, poeti, cabarettisti e pittori, il vino bianco è utilizzato come bevanda da aperitivo, da pasto, da dessert o come bevanda rinfrescante da consumare tra i pasti. Viene utilizzato anche in cucina per deglassare il fondo di cottura e per la preparazione di alcune pietanze grazie alla sua acidità, ai suoi aromi, alla sua tendenza a rendere tenera la carne. Tuttavia, gli effetti benefici del vino bianco sul nostro organismo sono minori rispetto a quelli del vino rosso perché contiene meno polifenoli.

    L'Italia è il Paese al mondo con la maggiore varietà di vitigni coltivati in tutte le regioni da nord a sud. I principali vitigni a bacca bianca sono:

    Albana: coltivato in Emilia Romagna da cui si ottengono vini secchi, amabili e dolci
    Ansonica: coltivato in Sicilia ma anche in Toscana
    Arneis: coltivato in Piemonte e conosciuto anche come Nebbiolo Bianco
    Bellone: diffuso in Lazio
    Bianco d'Alessano: coltivato nel Salento
    Biancolella: originario della Corsica ma diffuso anche nelle isole campane
    Blanc de Morgex: autoctono della Valle d'Aosta, immune alla fillossera e resistente al freddo
    Bosco: vitigno coltivato nella zona delle Cinque Terre
    Carricante: originario della Sicilia
    Cataratto: originario della Sicilia, dà origine al Marsala, all'Alcamo e all'Etna bianco
    Chardonnay: vitigno originario della zona francese di Bordeaux ma coltivato anche in tutta Italia
    Coda di Volpe: vitigno campano
    Cortese: di origine piemontese ma diffuso anche nell'Oltrepò pavese
    Erbaluce: vitigno piemontese
    Favorita: vitigno piemontese, usato per la produzione di vino da tavola
    Forastera: vitigno introdotto nel XIX secolo nell'Isola di Ischia
    Garganega: molto diffuso nel veronese, utilizzato per la produzione del Soave e del Recioto di Soave
    Greganico: diffuso in Sicilia
    Grechetto: molto diffuso in Italia centrale
    Greco: diffuso in Campania
    Grillo: assai diffuso a Marsala, in Sicilia
    Malvasia: diffusissimo in tutta Italia, ne esiste una varietà a bacca rossa, in Trentino
    Moscato: originario della Grecia ma diffuso in tutta Italia
    Müller Thurgau: è un incrocio tra il Sylvaner e il Riesling Renano, diffuso nel nord Italia
    Nasco: uno dei vitigni più antichi della Sardegna
    Nosiola: antico vitigno autoctono del Trentino
    Picolit: diffuso in Friuli
    Pigato: antico vitigno ligure
    Pignoletto: coltivato sui colli bolognesi
    Pinot Bianco: originario della Francia, molto diffuso soprattutto in Italia settentrionale
    Pinot grigio: originario della zona francese di Bordeaux
    Prosecco (Glera): coltivato in Veneto, è alla base di vini spumanti e fermi
    Ribolla Gialla: vitigno friulano
    Riesling: vitigno proveniente dalla Valle del Reno in Germania
    Sauvignon: vitigno coltivato in tutto il mondo, originario dalla zona di Bordeaux in Francia
    Sylvaner: originario dell'Austria, diffuso soprattutto in Alto Adige e Friuli
    Tocai friulano: vitigno del Friuli
    Torbato: di origine spagnola, coltivato in Sardegna
    Traminer aromatico: autochtono dell'Alto Adige, coltivato soprattutto nel nord Italia
    Trebbiano: viene coltivato in molte parti d'Italia
    Verdicchio: autoctono delle Marche
    Verduzzo friulano: autoctono del Friuli Venezia Giulia
    Vermentino: originario della Spagna ma coltivato in Liguria, Sardegna e Toscana
    Vespaiola: coltivato in provincia di Vicenza
    Zibibbo: di origine araba, coltivato sull'Isola di Pantelleria, è alla base di ottimi vini passiti

    IL SEGRETO
    DEL SUCCESSO?

    ESSERE DIVERSI
    DAGLI ALTRI.

    Si è sapienti quando si beve bene:
    chi non sa bere, non sa nulla.

    Nicolas Boileau (1636-1711)

    One of the biggest wine shops

    Buy your best wine online